Antibiotici profilassi

Profilassi antibiotica: per chi è necessaria

Per profilassi antibiotica si intende una somministrazione doppia di antibiotici. Tale somministrazione è effettuata prima degli interventi chirurgici in caso di pazienti affetti da patologie particolari come:

– HIV

– Epatite

– Diabete

– Difetti congeniti delle valvole cardiache

– Shunt arterio/venosi

– Insufficienze cardiache

Con questa precauzione, anche se la flora microbica del cavo orale entra in contatto col sangue e, contestualmente col torrente sanguigno, il paziente e protetto dagli antibiotici; in questo modo viene evitato il rischio di endocardite batterica, cioè l’instaurarsi di una colonia batterica a livello delle strutture cardiache. Così è possibile svolgere terapie odontoiatriche anche in soggetti portatori di patologie debilitanti a livello grave. Prima di tutto si riesce a preservare il paziente da eventuali effetti indesiderati, concomitanze pericolose e soprattutto da veri e propri aggravamenti.

Gli antibiotici, se utilizzati con metodo, sono un’ottima arma di prevenzione di malattie gravi e per la salvaguardia del nostro corpo.

Per sottoporci il tuo caso clinico e saperne di più sulla profilassi antibiotica, contattaci ad una delle nostre sedi: gli esperti ti accoglieranno e saranno a disposizione per qualsiasi informazione.

La legge italiana in merito agli antibiotici.